Monumenti

Badia
Badia 2L’Abbazia della Santissima Trinità fu fondata nel 1011 dal monaco eremita benedettino Alferio. Nel corso del tempo ha acquisito numerose opere d’arte di epoche diverse: edifici, affreschi, mosaici, sarcofagi, Badiasculture, quadri, codici miniati e oggetti preziosi. Troviamo la basilica, costruita dall’abate San Pietro Pappacarbone e consacrata dal Papa Urbano II, completamente ricostruita nel XVIII secolo su disegno di Giovanni del Gaizo. Il chiostro del XIII secolo, situato sotto la roccia incombente, su colonnine con capitelli romanici e archi rialzati.
La sala del Capitolo Antico adiacente al chiostro, che accoglie sarcofagi ed affreschi di epoche diverse.
Il cimitero longobardo, una cripta molto suggestiva e la cappella di S.Germano.
Con il passare dei secoli l’abbazia è stata rinnovata anche architettonicamente. L’abate don Giulio De Palma ricostruì la chiesa, il seminario, il noviziato, e varie altre parti del monastero, ma rimangono ancora numerosi elementi medievali. La facciata che troviamo oggi, risale alla seconda metà del Settecento.

Duomo
DuomoIl Duomo della parrocchia di Sant’Adiutore, cattedrale cinquecentesca della città di Cava de’ Tirreni, intitolato a S. Maria della Visitazione, fu aperto per la prima volta nel 1571, ma i lavori di costruzione furono completati solo nel 1587.

I numerosi eventi naturali, che hanno colpito la valle metelliana, hanno messo a dura prova la cattedrale che ha subito numerosi restauri e rifacimenti, fino a quando il sisma degli anni ’80 la danneggiò gravemente, obbligandone la chiusura al pubblico.
Dopo quasi un ventennio, nel 1999, un’importante opera di restaurazione e messa in sicurezza ha permesso la riapertura delle porte e la restituzione al popolo cavese.

Posizionato al centro della cittadina metelliana, nella omonima piazza in cui si erge anche la Fontana dei Delfini, realizzata dallo scultore cavese Alfonso Balzico, luogo di ritrovo della popolazione che siedendosi intorno ad essa può godersi le meraviglie della piazza.

Borgo

Il borgo di Cava de’ Tirreni è uno dei suoi tratti più caratteristici, luogo per eccellenza in cui poter passeggiare, fare acquisti, scoprire gli antichi palazzi della città e concedersi una sosta per bere o a mangiare nei locali caratteristici. Come in tutti i borghi, l’atmosfera è fantastica e non è facile per i visitatori, dimenticare una città così affascinante.

Monte Castello

Il castello domina tutta la vallata di Cava de’ Tirreni, fu eretto dai principi Longobardi che approfittarono della posizione arroccata, perfetta per difendersi dagli attacchi nemici. Prese il nome di ‘castello’ intorno al 1500. Esso è un esempio di architettura militare, infatti possiede due torri per gli avvistamenti. Durante la seconda guerra mondiale fu bombardato e raso al suolo dai cacciabombardieri anglo-americani, perché credevano appartenesse all’artiglieria tedesca. Tutte le estati è scenario di un maestoso spettacolo pirotecnico che chiude la Festa di Montecastello.

Santuario di San Francesco e Sant’Antonio

SantuarioQuando ai francescani venne donato il suolo, eressero il convento e la chiesa. Inizialmente essa era dedicata a Santa Maria di Gesù, mentre oggi a San Francesco e a Sant’Antonio da Padova. Nel corso del tempo ha subito molti danni, causati sia dalla guerra che dagli agenti naturali, il terremoto del 1980 inoltre, la rase quasi al suolo, ma il campanile e la facciata si salvarono. Il santuario è stato ricostruito grazie alle donazioni dei fedeli. Caratteristico è l’allestimento di un presepe permanente, con pastori dell’ottocento, opera dello scultore cavese Alfonso Balzico.

S.Maria del Quadriuvale
Maria del QuadriuvaleLa chiesa viene così chiamata per la sua posizione, nei pressi di un quadrivio, possiede un campanile con il cupolino ornato di maioliche, opera dei maestri muratori della città, e mostra un esempio di architettura rinascimentale.

Biblioteche

Biblioteca comunale Canonico A. Avallone
Viale Guglielmo Marconi,54
Biblioteca Monumento Nazionale Badia Di Cava
Via Morcaldi, 2 (Corpo di Cava)

Parco

Nella città di Cava de’ Tirreni, non mancano le bellezze della natura. Troviamo il Parco Naturale Diecimare, Oasi WWF, che è un orto botanico naturale, e in poco spazio riesce ad ospitare habitat molto diversi tra loro. All’ingresso del parco si trova un piccolo museo naturalistico con l’esposizione di prodotti tipici della zona. Vi sono vari itinerari per esplorare il parco, il sentiero del falco, il sentiero natura ed il sentiero dei due golfi. Inoltre la presenza di aree didattiche permette di osservare gli insetti e le api al lavoro. Uno spettacolo all’aria aperta che stupisce grandi e piccini.

Musei

Museo dell’Abbazia della SS. Trinità di Cava
Via Morcaldi, 6 (Corpo di Cava)

Museo della Chiesa
di Santa Maria del Quadruviale
Via Quadruviale, 1 (fraz. S. Pietro)

Museo della Chiesa
di San Pietro a Siepi
Largo Mons. Genovese (fraz. S. Pietro)

Museo di Arti e Mestieri
di S. Lucia
Fraz. S. Lucia
Arte

Galleria Civica di Cava de’ Tirreni
ex Convento Santa Maria del Rifugio – Piazza San Francesco

Chiostro
ex Convento S.Maria del Rifugio – piazza San Francesco

Sala Espositiva Comunale
Corso Umberto I, 167

Foyer Sala Teatro Comunale
Corso Umberto I, 153